Mostra Personale di Valeria Ferrari a Torre a Mare

Category: News

Genius Loci è il titolo della mostra in calendario a Torre a Mare. La mostra personale di Valeria Ferrari sarà inaugurata Venerdì 8 Marzo (ore 20:00 Torre Pelosa in piazza della Torre), con la presentazione del critico d’arte Vito Cracas.

Valeria Ferrari, figlia d’arte, presenta così l’evento: «La mostra si pone la sfida nello sviscerare e nel comprendere meglio il tempo che viviamo; e azzardare previsioni sul tempo che verrà, partendo dalle capacità di operare dell’essere umano, le capacità di comprensione e di connessione. Viviamo, infatti, in una nuova rivoluzione che passa quotidianamente dalla “rete” ed è attraverso questo spazio virtuale che prepariamo il futuro delle nuove generazioni…»

Valeria Ferrari lavora attraverso molteplici materiali, creando da dipinti a installazioni, sculture, performance e altro. Una artista innovativa e in forte ascesa. Alcuni suoi lavori sono presenti nella collezione del noto critico d’arte Vittorio Sgarbi. La Mostra sarà dotata del sistema Silent System per usufruire di una silent art experience attraverso tre diversi canali di ascolto e visori in realtà Vr, per conoscere e scoprire la realtà aumentata. 

Alla alla fine del percorso espositivo, con l’ausilio di “Suoni Binaurali” (ascoltabili in cuffia), priverà del senso della vista gli spettatori dando a ognuno dell’argilla per costruire il proprio “idolo”, attraverso un percorso conoscitivo del materiale usato. Si potrà visitare la mostra tutti i giorni fino a Venerdì 22 Marzo (orario: dalle 16:00 alle 21:00). 

All’evento si affianca un Laboratorio di “Pillole Esperienziali”, con l’artista barese (nei giorni 12, 13, 14, 19, 20 e 21; orario dalle 10:00 alle 14:00).

L’approccio che caratterizza l’intero progetto (mostra e laboratorio) è quello di dare interazione di luogo e identità nello studio delle caratteristiche socio-culturali che definiscono l’identità dei luoghi fisici.Evento realizzato da Associazione culturale “Locomotion”, con patrocinio di Regione Puglia, Comune di Bari, Università Aldo Moro, Archeoclub e Politecnico di Bari.

Fonte: https://blog.libero.it/Apuliacinema/14295845.html